Novità normativa in materia di Credito d’Imposta

Con la delibera Arera 29 luglio 2022, n. 373, attuativa dell’art. 2, co. 3-bis, del decreto-legge 17 maggio 2022, n. 50 (c.d. Decreto Aiuti), convertito, con modificazioni, in legge 15 luglio 2022, n. 91, Arera ha previsto degli obblighi informativi a carico delle società di vendita di energia elettrica nei confronti delle imprese che presenteranno richiesta scritta relativa al calcolo del credito di imposta spettante.

Nel dettaglio le predette società sono tenute ad inviare, entro il termine del 29 agosto 2022, ai clienti che ne abbiano diritto con una potenza disponibile dei contatori pari o superiore a 16,5 kW e che ne facciano richiesta, una comunicazione riportante il calcolo dell’incremento di costo della componente energetica e l’ammontare del credito di imposta spettante per il secondo trimestre dell’anno 2022, secondo i parametri stabiliti dall’Autorità.

Il credito di imposta sarà calcolato sui costi effettivamente sostenuti dall’impresa richiedente.

Per verificare le condizioni d’accesso all'agevolazione fiscale, sarà possibile consultare la pagina informativa sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate, unitamente alla normativa e alla prassi di riferimento ivi presenti.

Se ricorrono le condizioni dell’avente diritto, sarà necessario inoltrare richiesta scritta, esclusivamente a mezzo PEC, all’indirizzo servizioelettriconazionale@pec.servizioelettriconazionale.itavente come oggetto “CREDITO DI IMPOSTA”,  esplicitando la richiesta di calcolo ed indicando il Codice Fiscale, la Partita IVA oltre ai dati identificativi della fornitura relativa all’azienda richiedente (numero di presa, POD, numero cliente).

Entro il 29 agosto 2022 Servizio Elettrico Nazionale invierà una risposta alla medesima PEC dalla quale è pervenuta la richiesta.