Cookie disabilitati


Gentile Cliente, per proseguire la navigazione è necessario abilitare i cookie nelle impostazioni del suo browser.

Servizio Elettrico Nazionale


Servizio Elettrico Nazionale - Servizio di maggior tutela

Modulistica

In questa sezione puoi scaricare alcuni moduli utili per le tue richieste a Servizio Elettrico Nazionale.
Dopo averli compilati puoi restituirli:

 

Via WEB - clicca qui per inviare in modo semplice e veloce i tuoi documenti.

 

Via Mail - allegati@servizioelettriconazionale.it

 

Presso un negozio o un negozio partner - clicca qui per trovare il negozio più vicino a te.

 

Via FAX - clicca qui per l'elenco completo dei numeri di fax di Servizio Elettrico Nazionale. 

 

 

NB. Ricorda di inviare il documento di riconoscimento (fronte retro), solo così la tua richiesta sarà completa.

 

1.

Decreto Piano Casa


Servizio Elettrico Nazionale è tenuta ad acquisire, prima della stipula contrattuale, la documentazione attestante la proprietà, il regolare possesso o la detenzione dell’immobile per il quale viene richiesta la fornitura di energia elettrica

 

 

Legge Piano Casa

 

L’art. 5 del D.L. 47/2014), precisa che “chiunque occupa abusivamente un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l'allacciamento a pubblici servizi in relazione all'immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge”.

 

La normativa, contenuta nel D.L. 28 Marzo 2014 n. 47, convertito in Legge 23 maggio 2014, n. 80 , è nata con lo scopo di contrastare gli abusi edilizi e le occupazioni abusive degli immobili.

 

I richiedenti servizi di energia elettrica, gas,servizi idrici e della telefonia fissa sono tenuti a consegnare ai soggetti somministranti (trader di vendita) l’idonea documentazione relativa al titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o detenzione dell'unità immobiliare, in originale o copia autentica, o a rilasciare una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell'articolo 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445. 

 

 

Clicca qui per avere maggiori dettagli

 

 

Consulta la sezione «GUIDE» per avere supporto alla compilazione del modulo di adesione. 

 

2.

Agevolazioni fiscali


È possibile richiedere sulla propria fornitura di energia elettrica l’applicazione dell’agevolazione fiscale ai fini IVA nel caso di:

 

- strutture residenziali/abitative a carattere familiare o collettivo (es. caserme, scuole, asili, case di riposo, conventi, orfanotrofi, altro) 
- imprese agricole e manifatturiere (oltre alle imprese poligrafiche, editoriali, estrattive, altro)

 

3.

Salvaguardia


A seguito della completa liberalizzazione del mercato elettrico avvenuta il 1° luglio 2007 i clienti finali che non hanno ancora scelto un venditore sul mercato libero, hanno diritto ad usufruire del servizio di maggior tutela o di  salvaguardia.

 

Rientrano in regime di salvaguardia tutti i clienti finali non domestici, con fornitura altri Usi o Pubblica Illuminazione,  che soddisfano almeno una delle seguenti condizioni:

- abbiano un fatturato annuo o un bilancio superiore a 10 milioni di Euro

- abbiano più di 50 dipendenti

- abbiano almeno un fornitura in MT

 

Rientrano nel regime di Maggior Tutela:

- i clienti che non sono in regime di salvaguardia

- tutte le forniture di uso domestico comprese quelle intestate a clienti in regime di salvaguardia

 

L’identificazione dei requisiti e la classificazione dei clienti in regime di salvaguardia avviene  tramite autocertificazione da parte del Cliente o direttamente, su segnalazione della Sociètà di  Distribuzione,  se presente  fornitura in media tensione.

 

Per tutti i nuovi clienti Usi Diversi dalle Abitazioni e Illuminazione Pubblica,  il modulo per l’autocertificazione dei requisiti di Salvaguardia,  viene allegato al fascicolo contrattuale all’atto della stipula del contratto.

 
Il cliente che non abbia provveduto a restituire il modulo debitamente compilato all’esercente la maggior tutela,  continuerà ad essere servito nell’ambito della maggior tutela, ma sarà oggetto di controlli, atti a verificare l’effettivo possesso dei requisiti per l’inclusione nel servizio, condotti dalle autorità competenti su segnalazione dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas e il sistema idrico (aeegsi)
 
Il cliente finale può comunque in qualsiasi momento scegliere un venditore sul mercato libero.
 

4.

Successione


Se il titolare della fornitura è deceduto e la fornitura viene utilizzata da un familiare, è necessario aggiornare l’intestazione del contratto. In questo caso, si può subentrare a tutti gli effetti nella titolarità del contratto mantenendo le medesime condizioni e senza costi aggiuntivi, sia nel caso di contratti per usi domestici residenti, che per usi domestici NON residenti.

Per richiedere la modifica di intestazione del contratto:

 
 

6.
Reclami
 


Per scriverci un reclamo puoi compilare on line il modulo reclami, modalità semplice e veloce che ci consente di ricevere immediatamente la tua richiesta clicca qui.
Oppure se preferisci puoi scaricare il modulo reclami, compilarlo ed utilizzare uno dei seguenti canali per inviarcelo:
 
Via Web: clicca qui.
 
Per Posta, scrivendo a:
Servizio Elettrico Nazionale
Casella Postale 1100 – 85100 Potenza.
 
Se NON utilizzi il nostro modulo, la tua comunicazione dovrà contenere i seguenti dati obbligatori:
 
a) Il tuo nome e cognome
b) l’indirizzo della fornitura
c) l’indirizzo di recapito (se diverso dall’indirizzo di fornitura) o di posta elettronica dove desideri ricevere la nostra risposta
d) il codice alfanumerico che identifica il punto di prelievo dell’energia elettrica (POD) oppure il tuo Numero Cliente
e) una breve descrizione del reclamo
f) se il reclamo riguarda gli importi e/o una rettifica di fatturazione, è fondamentale indicare anche l’autolettura e la data in cui l’hai effettuata.
 
Prima di inviare un reclamo chiama il Servizio Clienti ai numeri riportati sopra, un nostro consulente è a tua disposizione per rispondere immediatamente alla tua richiesta.
 
Oppure clicca qui sarai contattato da un nostro consulente entro due giorni lavorativi.
 
 
 

7.

Esecuzione anticipata del contratto


In occasione della stipula di un contratto per uso domestico è possibile richiedere l’attivazione della fornitura prima che sia decorso il termine per l’esercizio del diritto di ripensamento (14 gg dalla conclusione del contratto), trasmettendo il presente modulo debitamente compilato e sottoscritto.

Vieni a trovarci 
Cerca il negozio più vicino a te
© Enel Spa Tutti i diritti riservati P.IVA 00934061003