foto raffigurante delle lampadine

Condizioni economiche

Dal 1° luglio 2007, i clienti che non scelgono un contratto di energia elettrica nel mercato libero o che rimangono senza fornitore possono usufruire del Servizio di Maggior Tutela alle condizioni economiche e contrattuali regolate dall'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente.

 

In particolare, il Servizio di Maggior Tutela, gestito da Servizio Elettrico Nazionale, si applica alle utenze domestiche, alle utenze per altri usi (ossia piccole imprese connesse in bassa tensione aventi meno di 50 dipendenti e fatturato annuo non superiore a 10 milioni di euro) e per illuminazione pubblica.

 

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente in tema di tariffe elettriche ha disposto:
 

- Da gennaio 2017, variazioni su alcune delle componenti tariffarie per le forniture ad uso abitazione. In particolare sono state adeguate:

  • le voci di spesa per il trasporto e la gestione del contatore (cioè i costi pagati per la trasmissione, distribuzione e misura dell'energia elettrica);
  • le voci di spesa per gli oneri di sistema (cioè i costi per sostenere attività di interesse generale per il sistema elettrico). Questo ha comportato variazioni dei costi in bolletta, in particolare per le forniture di non residenza, è stata introdotta una nuova quota fissa relativa agli oneri di sistema
- A partire del 1° gennaio 2018:
  • la nuova voce “Quota potenza”, per i soli usi diversi dalle abitazioni
  • la proroga della tariffa D1 per l'anno 2018, limitatamente alle forniture per le quali era già applicata

Bonus sociale

Tipologie di contratto:

Usi Domestici

Usi Diversi dall'abitazione

Illuminazione pubblica